Cerca

Sanita': San Raffaele replica ad assessorato Regione Lazio

Cronaca

Roma, 23 giu. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Il Gruppo San Raffaele non ci sta e replica alla nota dell'assessorato alla Salute della Regione Lazio in cui si alludeva a "problemi di carattere giudiziario" per una struttura del Gruppo. "Chiarisca l'assessorato a quali problemi di carattere giudiziario fa riferimento. Se si tratta, infatti, dell'inchiesta in essere ormai dal 2003, la Regione ne era evidentemente al corrente quando ha indetto la conferenza stampa del 27 maggio scorso, annunciando il raggiungimento dell'accordo con il San Raffaele, del quale la struttura in esame era parte integrante. O, forse, e' a conoscenza di altri atti che questo Gruppo ignora?", prosegue il San Raffaele.

"La soluzione raggiunta nell'accordo reso pubblico nella conferenza stampa del 27 maggio, che la stessa presidente Polverini ha illustrato, nell'incontro di ieri e' stata completamente stravolta per motivi di 'opportunita'' riferiti ai nostri dirigenti dai funzionari regionali presenti. Abbiamo compreso, quindi, che la Regione non e' l'unico interlocutore nella risoluzione della nostra vertenza, come di norma dovrebbe essere. L'Azienda, tuttavia - prosegue - non e' piu' nelle condizioni di attendere le decisioni di tutti questi attori in gioco, per la gravissima situazione determinatasi, che non le permette di far fronte alle giuste richieste di pazienti e lavoratori".

"Attendiamo dal 27 maggio la convocazione per la chiusura dell'accordo, sulla base dei punti gia' stabiliti e illustrati nella conferenza stampa di quel giorno, come dice oggi la presidente Polverini di voler fare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog