Cerca

Regioni: Rossi su manovra, subito un incontro politico con il governo

Politica

Firenze, 23 giu. - (Adnkronos) - ''Abbiamo chiesto un incontro politico con il Governo. Le Regioni vogliamo chiarimenti sulla manovra finanziaria annunciata dai giornali, su cui pero' non siamo stati minimamente ne' informati, ne' coinvolti. Cosi' e' difficile avere rapporti istituzionali corretti e collaborativi. Per questo motivo non parteciperemo alla Conferenza Stato-Regioni di oggi''. Questo il commento di Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, al termine della seduta odierna dei presidenti regionali che si e' svolta a Roma.

''Il Governo non sta rispettando gli impegni che aveva preso - prosegue il presidente Rossi - Mancano infatti i 420 milioni che avrebbe dovuto trasferirci per il trasposto pubblico locale, mancano altri 400 milioni che il Governo doveva mettere per la copertura dei ticket, ritardano i trasferimenti in materia sanitaria, e cio' produce, anche in una regione come la nostra che ha i conti in regola, un allungamento dei tempi di pagamento dei fornitori da parte delle Asl''.

Il presidente Rossi, sempre in riferimento alle notizie di stampa circa un taglio alla sanita' di 5-6 miliardi, ricorda infine che ''l'Italia e' tra i paesi Ocse quello che spende di meno per la cura dei cittadini. E' una follia pensare di tagliare la sanita' del 6% mentre aumenta l'evasione fiscale, non si tassano patrimoni e rendite finanziarie e non si affronta la pesante crisi economica con provvedimenti efficaci''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog