Cerca

Carceri: medici Pannella, rischiosa intenzione di lasciare clinica

Cronaca

Roma, 23 giu. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - "L'intenzione preannunciata da Marco Pannella di interrompere il ricovero, appare al collegio medico estremamente rischiosa, poiche' comprometterebbe anche la possibilita' di un intervento terapeutico immediato in caso di necessita'". E' la valutazione, in base ai dati clinici, dei cinque medici che hanno verificato lo stato di salute del leader radicale, "giunto oggi al quarto giorno di sospensione totale di assunzione di cibi solidi e liquidi", per protestare contro il sovraffollamento delle carceri. Pannella ha cominciato lo sciopero della fame da 63 giorni ed e' ricoverato da due giorni, per i rischi legati alla decisione di smettere completamente anche di bere.

"Il peso odierno - si legge nel bollettino medico - e' 79.500 kg, con un calo ponderale di oltre 30 kg, la diuresi delle ultime 24 ore e' stata 210 cc, la pressione arteriosa e' di 110/70mmHg in clinostatismo e' di 70/50mmHg in ortostatismo. E' presente marcata disidratazione della cute e delle mucose. I dati di laboratorio odierni evidenziano un lieve deterioramento dei parametri di funzionalita' renale (azotemia 57mg/dl, creatinina 1.47mg/dl) e di emoconcentrazione e una chetoacidosi secondaria al digiuno".

"Pur in assenza di variazioni sostanziali dei parametri ematochimici nelle ultime ore, il collegio medico non puo' che esprimere forti preoccupazioni, legate soprattutto alla marcata ipotensione, che potrebbe compromettere, anche acutamente, la perfusione e la funzionalita' di organi vitali quali il cuore, il cervello ed i reni. Reitera pertanto l'invito a riprendere subito una corretta alimentazione ed idratazione, essendo certamente aumentato rispetto all'ingresso in clinica il rischio di complicanze che potrebbero essere non controllabili".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog