Cerca

Inchiesta vip: gip respinge richiesta domiciliari, restano in carcere Lande e altri 4

Cronaca

Roma, 23 giu. - (Adnkronos) - Restano detenute in carcere 5 persone coinvolte nell'inchiesta riguardante una truffa di 170 mln di euro al centro di una indagine svolta dal pubblico ministero di Roma Luca Tescaroli e riguardante la raccolta di risparmi presso imprenditori, professionisti e gente dello spettacolo. Il gip Simonetta D'Alessandro ha confermato quindi l'arresto in carcere per Gianfranco Lande, Raffaella Raspi, Andrea Raspi, Roberto Torregiani e Giampiero Castellacci di Villanova. Erano stati arrestati il 24 marzo scorso al termine di una indagine svolta dalla Guardia di Finanza.

Assistiti dagli avvocati Susanna Carraro e Salvatore Sciullo i 5 indagati avevano chiesto una misura cautelare meno rigida di quella che li costringe al Regina Coeli o a Rebibbia. Motivando la richiesta alla quale si era opposto il pm Luca Tescaroli Giampiero Castellacci Di Villanova aveva anche sostenuto di essere in precarie condizioni di salute.

Nei riguardi dei 5 indagati sono stati ipotizzati l'associazione per delinquere e una truffa. Durante l'indagine sono anche emersi alcuni filoni di inchiesta che portano anche all'estero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog