Cerca

Sanita': Rodano (Idv), Regione Lazio depotenzia ospedale Bracciano (2)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Tra sentenze del Tar, impugnazione governativa della legge regionale sull'accreditamento, continue proteste di piazza, - dichiara Giulia Rodano - il piano di riordino di Renata Polverini e' gia' saltato: tanto varrebbe confrontarsi responsabilmente con il Consiglio Regionale e gli operatori, ma la Polverini si ostina ottusamente a far finta di niente. Nel frattempo i ricorsi aumentano, la Regione e' assediata da mobilitazioni di operatori e pazienti, il sistema sanitario continua a logorarsi, con l'unico risultato che perdiamo tempo prezioso per apportare i correttivi necessari e rimettere in moto le reti territoriali, bloccate da un piano iniquo e inapplicabile''.

''Per quanto riguarda specificamente l'ospedale di Bracciano,- aggiunge la vicepresidente della Commissione Sanita' - il Tar ha di fatto sospeso i provvedimenti del piano di riorganizzazione della rete ospedaliera della Regione Lazio, stabilendo che non sussistono allo stato attuale i presupposti per l'eliminazione del Pronto soccorso per motivazioni di illogicita' e di pericolo per la salute dei cittadini di 7-9 comuni limitrofi".

"Nell'interrogazione, come rilevato poi oggi anche dalla Cgil, - conclude Rodano - ho sottolineato che per legge gli ospedali sede di pronto soccorso devono essere dotati necessariamente di efficienti reparti di chirurgia, medicina, cardiologia, ortopedia, ginecologia. Vista la drammaticita' della situazione non escludo affatto che ormai sia necessario coinvolgere anche il Prefetto per veder applicata la sentenza del Tar, nell'interesse legittimo di tutti i cittadini coinvolti''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog