Cerca

Biennale: Sgarbi 'pirotecnico' a Palazzo Venezia, domani viene Berlusconi (2)

Cultura

(Adnkronos) - ''L'obiettivo -spiega Sgarbi- e' quello di fare il punto sull'arte del nostro Paese nel 2011. Si poteva fare in qualsiasi momento ma il fatto che coincida con il 150esimo anno dall'Unita' d'Italia rende ancora piu' importante questa operazione. Per questo motivo ho scelto di coinvolgere gli Istituti di Cultura Italiana all'estero e le Accademie ma anche quegli artisti che magari ancora non si sono diplomati ma gia' hanno realizzato opere meritevoli d'attenzione. Unico vincolo: che fossero attivi e avessero realizzato lavori interessanti negli ultimi dieci anni''.

''In piu' -prosegue il responsabile del Padiglione Italia alla Biennale d'Arte di Venezia- ho chiesto di segnalare artisti non ai soliti critici o pseudo tali, come Trussardi, Bonanni e altri, che credono di essere gli unici esperti in grado di dire al mondo cos'e' l'arte contemporanea quando non sanno niente, ma ad intellettuali e uomini di cultura in senso lato, come Haber, Avati, Bertolucci, Mafai, La Capria, Fo, Arbasino e altri, molto piu' interessanti e capaci di loro''.

E stesso criterio e' stato adottato per selezionare i 120 artisti presenti nella sezione della Regione Lazio del Padiglione Italia, ''non una Biennale di Roma, ma una vera e propria Biennale di Venezia a Roma'', specifica Sgarbi. Fra questi, anche i 14 scelti in via diretta dalla Fondazione Roma presieduta da Emmanuele Francesco Maria Emanuele. Si tratta di Matteo Basile', Enrico Benetta, Enrica Capone, Tommaso Cascella, Bruno Ceccobelli, Alberto Di Fabio, Emanuele Diliberto, Massimo Giannoni, Mikel Gjokaj, Gianfranco Goberti, Jonathan Guaitamacchi, Innocenzo Odescalchi, Angela Pellicano' e Maurizio Savini. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog