Cerca

Capri: procura verso sequestro centrale elettrica, isola rischia di rimanere al buio

Cronaca

Capri, 23 giu. - (Adnkronos) - La procura di Napoli ha comunicato che ''in mancanza di fatti nuovi e idonei a far cessare le violazioni riscontrate entro e non oltre il 15 luglio prossimo sara' costretta a chiedere al gip la revoca della facolta' d'uso con conseguente esecuzione del sequestro e interruzione dell'attivita' della centrale elettrica'' Sippic che serve i due Comuni dell'Isola di Capri (Capri e Anacapri). Il provvedimento risale al 1 dicembre del 2009 quando il gip (collegiale) del Tribunale di Napoli dispose il sequestro preventivo della centrale elettrica che serve i due Comuni dell'Isola di Capri (Capri e Anacapri).

Il gip accogliendo solo in parte la richiesta della procura dispose il sequestro dell'intera centrale elettrica e il sequestro di un gruppo elettrogeno. Il sequestro pero' non e' stato eseguito perche' il gestore ha continuamente chiesto proroghe allo scopo di adeguare l'impianto con l'eliminazione delle violazioni contestate. Dal giorno dell'emissione dell'ordinanza di sequestro sono trascorsi 19 mesi ma, nonostante il notevole lasso di tempo il 'Ctu' nominato dalla Procura di Napoli nel corso dei vari sopralluoghi eseguiti presso la centrale non ha riscontrato l'eliminazione degli inconvenienti che hanno portato al sequestro della centrale.

La Procura ha quindi comunicato oggi ai sindaci di Capri e Anacapri ma anche al presidente del Consiglio Berlusconi, al ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani, al ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, al capo dipartimento della Protezione civile Franco Gabrielli, al prefetto di Napoli Andrea De Martino, al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, all'avvocato generale presso la Corte d'Appello di Napoli Luigi Mastrominico che in mancanza di fatti nuovi e idonei a far cessare le violazioni riscontrate entro e non oltre il 15 luglio prossimo, la Procura sara' costretta a chiedere al gip la revoca della facolta' d'uso con conseguente esecuzione del sequestro e interruzione dell'attivita' della centrale elettrica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog