Cerca

Caltanissetta: famiglia sterminata, vittime crivellate da 25 colpi

Cronaca

Palermo, 23 giu. - (Adnkronos) - Una feroce esecuzione. Secondo le prime indiscrezioni, che emergono dall'autopsia sui corpi di Filippo Militano, l'agricoltore di 48 anni, della moglie Giuseppa Carlino, 45 anni, e del figlio Salvatore di 13, la famiglia massacrata in contrada Desusino, nelle campagne di Butera (Caltanissetta), sarebbero almeno 25 i colpi esplosi dal killer. Sullle povere vittime si sarebbe dunque abbattuta una vera e propria furia omicida, che non ha lasciato loro scampo.

Militano, ritenuto dagli investigatori il vero bersaglio dell'agguato, sarebbe stato raggiunto da almeno 14 colpi, sei proiettili avrebbero colpito la moglie e cinque il ragazzino, che aveva aperto il cancello al suo aguzzino. Intanto gli investigatori stanno ancora cercando un vicino dell'agicoltore, resosi irreperibile dalle ore successive alla strage. Il principale sospettato della carneficina, anche se gli investigatori precisano che lo stanno cercando per interrogarlo e per capire se ha un alibi. L'ipotesi, circolata nelle ultime ore e' che alla base dell'eccidio ci siano contrasti legati a questioni di confini di terreni e di pascolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog