Cerca

Libia: insorti Bengasi in contatto con opposizione clandestina a Tripoli

Esteri

Tripoli, 24 giu. - (Adnkronos/Aki) - Gli insorti libici dell'est hanno stretti contatti con una rete clandestina di oppositori del regime di Muammar Gheddafi a Tripoli. E' quanto sostiene il sito della Bbc, che cita una fonte del Consiglio Nazionale di Transizione (Cnt) di Bengasi secondo la quale sono in corso colloqui segreti per preparare la caduta del regime. I colloqui sarebbero condotti facendo ricorso alle nuove tecnologie, in particolare Skype e i telefoni satellitari.

L'obiettivo e' coinvolgere l'opposizione clandestina di Tripoli in una strategia piu' ampia contro Gheddafi. A questo lavorano i ''Cinque di Tripoli'', vale a dire gli esponenti del Cnt che ogni notte stabiliscono un contatto con una rete di un centinaio di oppositori nella capitale. ''Finora nessuno e' stato arrestato'', assicura Alamin Belhaj, membro del Cnt e oppositore di lunga data, essendo membro dei Fratelli Musulmani.

Spiega che Gheddafi non puo' intercettare le comunicazioni via Skype o telefoni satellitari. ''Parliamo per circa un'ora a notte - prosegue - La rete (di Tripoli, ndr) coinvolge tutti i settori della societa', ci riferiscono cosa succede nella capitale, cosa si dice nelle moschee e per le strade''. Secondo Belhaj, ci sono segni che gli oppositori di Tripoli crescono in numero e sono sempre meno timorosi, visto che il regime si sta indebolendo. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog