Cerca

Alimenti: Coldiretti, boom pasta di grano duro Consorzio Agrario di Pisa

Economia

Firenze, 24 giu. - (Adnkronos) - La filiera corta ipoteca sul futuro del cerealicolo pisano. Gli imprenditori agricoli specializzati in produzione di cereali (grano duro, tenero e mais) hanno iniziato con la pasta e presto produrranno anche il primo pane pisano. Al 100% pisano.

Stufi di essere ostaggio delle bizze del mercato dei cereali - un anno alle stelle, un anno alle stalle - i cerealicoltori pisani si sono organizzati, e ci hanno provato: destinare parte della produzione di grano duro di una quindicina di imprese per produrre spaghetti, fusilli, radiatori, farfalle ed altri formati di pasta.

Ad un anno di distanza i risultati gli hanno dato ragione: 1000 quintali di pasta venduta e oltre 3 mila quintali di grano - circa 100 ettari - destinati alla produzione di pasta firmata dal Consorzio Agrario di Pisa. Per gli agricoltori la certezza di ricavare, per ogni quintale di grano, intorno ai 25-30 euro. Il progetto voluto fortemente da Coldiretti di PIsa (info su www.pisa.coldiretti.it) che sulla filiera corta sta costruendo il futuro dell'agricoltura italiana, ha consentito alle imprese che hanno aderito al progetto di ''ottenere un prezzo stabile - spiega Fabrizio Filippi, presidente Provinciale Coldiretti - e svincolato dalle oscillazioni di un mercato che non possiamo controllare. I produttori hanno garantito un prezzo medio equo in qualsiasi condizione di mercato''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog