Cerca

ThyssenKrupp: Torino, lavoratori in cig si appellano a Napolitano

Economia

Torino, 24 giu. - (Adnkronos) - Un appello al presidente della Reubblica, Giorgio Napolitano, per ''porre fine a questa ingiustizia''. Cosi' i lavoratori in cassa integrazione della ThyssenKrupp di Torino, in gran parte costituitisi parti civili nel processo contro la multinazionale tedesca per il rogo del 6 dicembre 2007 in cui morirono 7 operai, si rivolgono al capo dello Stato ricordando che il prossimo 30 giugno ''scadranno gli ammortizzatori sociali e verremo posti in mobilita', vera e propria anticamera della disoccupazione''.

''Da tre anni ormai - scrivono i lavoratori - veniamo discriminati e non ricollocati come e' invece avvenuto per altri nostri ex colleghi non costituitisi parte civile ricollocati in aziende pubbliche e private del torinese. Gli Enti locali, costituitisi al fianco degli operai, hanno tutti ottenuto cospicui risarcimenti: ora, per far fede alle dichiarazioni fatte durante le campagne elettorali, li devono utilizzare per far diventare Torino la 'capitale del lavoro' e, aggiungiamo noi, 'lavoro utile e dignitoso per tutti'''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog