Cerca

Camorra: tentata estorsione, un fermo nel casertano

Cronaca

Caserta, 24 giu. (Adnkronos) - Gli agenti della squadra mobile di Caserta hanno fermato Domenico Casertano di 24 anni. Il provvedimento e' stato emesso dai pm della Direzione distrettuale antimafia di Napoli con l'accusa di tentata estorsione aggravata dall'aver agito a favore del clan di riferimento. La vittima e' un imprenditore di San Tammaro impegnato con la sua ditta nella realizzazione di un fabbricato destinato ad abitazione. Nei giorni scorsi la squadra mobile aveva gia' arrestato in flagranza di reato per tentata estorsione Giuseppe Trepiccione. Casertano e Trepiccione sarebbero emissari del clan Menditti attivo a Recale nel casertano.

Secondo gli investigatori l'imprenditore avrebbe subito le richieste estorsive ancor prima che il cantiere entrasse in funzione e sarebbe stato pedinato per diversi giorni per poi essere contattato dagli estorsori sia presso un deposito di sua proprieta' che in un altro cantiere a Santa Maria Capua Vetere. La polizia avrebbe notato i due emissari nel corso di appostamenti mentre contattavano ripetutamente l'imprenditore. Cesertano e' stato rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog