Cerca

Usa: Obama, coppie gay devono avere stessi diritti delle altre coppie

Esteri

New York, 24 giu. - (Adnkronos/Washington Post) - "Credo che le coppie gay debbano avere gli stessi diritti legali delle altre coppie in questo paese". Cosi' Barack Obama ha risposto a chi, durante un fundraising organizzato dalle associazioni gay a New York, gli chiedeva se sostenesse i matrimoni gay.

Il presidente democratico ha cosi' ribadito il suo sostegno ad un importante "costituency" elettorale, ma allo stesso tempo ha evitato di prendere una posizione esplicita sulla questione sta infiammando lo stato dove nelle prossime ore l'Assemblea Legislativa di Albany potra' votare una legge che rendera' New York il sesto stato che riconosce i matrimoni, e non solo quindi le unioni civili, per le coppie gay.

Una legge che Obama quindi non ha esplicitamente sostenuto, come speravano gli organizzatori della serata a New York, ribadendo il suo rispetto per la divisione tra le competenze del governo federale e governi statali. "New York sta facendo esattamente quello che si deve fare nelle democrazie, c'e' un dibattito in corso", ha detto Obama che nei mesi scorsi ha detto che la sua posizione sul matrimonio gay "si sta evolvendo" ma finora non ha annunciato di aver cambiato idea riguardo a quanto detto durante la campagna elettorale, cioe' di sostenere unioni civili ma che il matrimonio e' solo tra un uomo e una donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog