Cerca

Chiesa: arcivescovo Torino, servono credenti fieri di dirsi cristiani

Cronaca

Torino, 24 giu. (Adnkronos) - "Abbiamo bisogno di contare su credenti che abbiano la fierezza di dichiararsi cristiani nelle situazioni e ambienti di vita, lavoro, cultura, economia e politica e che non considerino il nome cattolico un'etichetta per schierarsi o un emblema per ottenere consenso, ma una via alternativa e faticosa all'andazzo comune e alla cultura dominante degli opinionisti di turno". E' l'invito che l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, ha rivolto celebrando la messa per festeggiare San Giovanni, Patrono della citta'.

E, proprio richiamando "la coerenza tra la sua fede e la sua vita, di San Giovanni Battista", l'arcivescovo di Torino ha invitato a "snidarsi da una privatezza che rende poco incisivi e lascia lo spazio e la scena a coloro che grazie ad una sovraesposizione culturale, mediatica e sociale appaiono piu' convincenti e organizzati". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog