Cerca

Mafia: Lo Bello, Catania riscopra passione civile non ha destino segnato

Cronaca

Catania, 24 giu. "Catania, oggi, deve riscoprire una grande passione civile. Lo ha fatto in passato e lo puo' fare anche oggi perche' ha le condizioni sociali ed economiche per farlo e non ha un destino segnato". Lo ha detto il Presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello intervenendo a Catania ad un incontro della Cgil.

"La mafia catanese a differenza di altre mafie -ha aggiunto Lo Bello -ha avuto sempre una grande vocazione imprenditoriale. Calderone era imprenditore, Santapaola era imprenditore, Ercolano lo era anche. C'e dunque una vocazione che nasce dal territorio e quindi e'stato piu' facile in queste realta' costruire cartelli imprenditoriali inquinando l'economia legale".

Secondo Lo Bello, infine "Catania ha il sistema imprenditoriale con il maggiore potenziale di sviluppo in Sicilia. Tutto questo patrimonio positivo puo' avere una capacita' di crescita ulteriore se questa citta' fa una analisi spietata su se stessa valorizzando le cose positive ma avendo la forza di isolare quelle tante piaghe purulente che infettano il mercato ed il capoluogo etneo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog