Cerca

M.O.: Alemanno, l'Europa intera si mobiliti per Gilad Shalit

Cronaca

Roma, 24 giu. - (Adnkronos) - "Stiamo per compiere, insieme alla Comunita' ebraica di Roma, un grande gesto simbolico che e' quello di fare volare questi palloncini che, purtroppo, nel loro enorme numero ricordano tutti i giorni che vedono la mancanza di liberta' di Gilad Shalit. Lo vogliamo fare perche' Gilad Shalit e' un nostro cittadino onorario e perche' questo e' un gravissimo esempio di violazione dei diritti umani su cui tutta l'umanita' si deve mobilitare, su cui le organizzazioni internazionali stanno facendo sentire la loro voce". Lo ha dichiarato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, questa mattina in piazza del Campidoglio a Roma, durante l'appello del Comitato Pro Shalit per la liberazione del soldato israeliano in occasione dei cinque anni della sua prigionia.

"Il fatto che non si sappia nulla di questo prigioniero, ormai diventato un vero e proprio sequestrato - ha continuato il primo cittadino - ha fatto protestare anche la Croce Rossa Internazionale. Di fronte a tutto questo ho sentito di dover mandare una lettera a tutti i sindaci delle nostre citta' d'Italia e delle capitali europee perche' cerchino di seguire il nostro esempio e quello di Parigi riconoscendo la cittadinanza onoraria a Gilad Shalit, perche' si mobilitino con noi facendo un grande appello per la liberazione".

"Sarebbe un grande segnale di pace - ha concluso il sindaco - e di apertura al dialogo in Medioriente, sarebbe una svolta estremamente importante e, quindi, noi ci batteremo fino in fondo finche' il cittadino onorario di Roma Gilad Shalit, una persona che sta pagando un prezzo altissimo per il suo impegno, per la sua dignita', non sara' libero''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog