Cerca

Lucca: omicidio imprenditore a febbraio, arrestati 2 carabinieri per favoreggiamento

Cronaca

Lucca, 24 giu. - (Adnkronos) - Potrebbero essere a una svolta le indagini sull'omicidio di Stefano Romanini, l'imprenditore 46enne ucciso in strada a Camaiore (Lucca) lo scorso 8 febbraio. Stamattina la polizia di Lucca ha arrestato, su disposizione del gip, due carabinieri con l'accusa di favoreggiamento. I due sono un maresciallo e un brigadiere in forza alla Stazione di Camaiore, adesso si trovano agli arresti domiciliari. E' stata arrestata anche una terza persona, un ex carabiniere anche lui indagato per favoreggiamento. Per gli inquirenti, i due militari avrebbero omesso di fornire elementi utili alle indagini della polizia sull'omicidio.

Stefano Romanini venne ucciso lo scorso 8 febbraio sotto la sua abitazione, in via Battisti a Camaiore, intorno alle 7 del mattino. L'imprenditore, titolare di un'azienda di escavazioni, venne freddato per la strada, da uno sconosciuto con il volto travisato da un passamontagna, che esplose vari colpi di pistola calibro 9, dopo un appostamento. L'inchiesta sull'omicidio e' ancora a carico di ignoti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog