Cerca

Venezia: per la prima volta disperse le ceneri in natura

Cronaca

Venezia, 24 giu. (Adnkronos) - Domenica 19 giugno si e' celebrato per la prima volta, nel mare Adriatico a 700 metri dalla costa, nella zona antistante la torretta dei piloti al Lido di Venezia, il rito della dispersione delle ceneri in natura. Venezia e' cosi' la prima citta' del Veneto a realizzare questa procedura, consentita dal nuovo Regolamento comunale sull'affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri.

Il Regolamento del Comune di Venezia prevede che e' possibile disperdere le ceneri sia all'interno dei cimiteri, nei cosiddetti ''Giardini del ricordo'', che in natura, nel Mare Adriatico a 700 metri dalla costa, nella Laguna nord e a Mestre, nell'area del bosco Zaher, mentre resta vietato farlo nei centri abitati. Il rito deve avvenire in orario diurno, alla presenza di un ''cerimoniere'' incaricato dal Comune, che redige il verbale della dispersione, per garantire che le operazioni avvengano in modo decoroso e tale da non arrecare danno o disturbo a cose e persone. Si tratta di un'importante novita' in quanto, prima del Regolamento, l'urna cineraria poteva essere collocata esclusivamente all'interno di un camposanto.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog