Cerca

Venezia: per la prima volta disperse le ceneri in natura (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Affinche' si proceda al rito della dispersione, deve esserci un testamento scritto del defunto, che deve risultare iscritto ad un'associazione pro cremazione, oppure la sua volonta' dev'essere manifestata dai parenti davanti all'ufficiale di Stato civile.

La Giunta comunale ha stabilito la gratuita' della cerimonia per i residenti, mentre per i non residenti il costo e' di 350 euro. Il servizio del ''cerimoniere'' e' affidato a Veritas, attuale gestore dei servizi cimiteriali, sia per la dispersione delle ceneri in un camposanto, che in natura; nel secondo caso e' possibile richiedere all'Ufficio di Polizia mortuaria di delegare la funzione del cerimoniere a soggetti legittimati previsti dal Regolamento, senza alcun compenso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog