Cerca

Calcio: Lotito, contratto Olimpico non va e Coni mente

Sport

Roma, 24 giu. - (Adnkronos) - "Il Coni deve stare tranquillo per quello che riguarda gli aspetti economici, pero' deve capire che il contratto cosi' com'e' non va". Lo dichiara il presidente della Lazio, Claudio Lotito, davanti a Palazzo Valentini dove era previsto un incontro con il Prefetto, Giuseppe Pecoraro sulla polemica tra la societa' biancoceleste e il Coni sull'affitto dello stadio Olimpico.

"Il Coni mente quando dice che ho firmato il contratto, perche' il contratto era condizionato dal pagamento, il pagamento non e' avvenuto e quindi il contratto non e' rinnovato -continua Lotito-. Tanto e' vero che il Coni nonostante l'accettazione da parte della Lazio del rinnovo della convenzione, ma non dei contenuti, fatta il 28; il 29 hanno mandato una lettera alle licenze Uefa, non dando la disponibilita' a giocare a Roma. Tant'e' che sono stato costretto, la sera alle 9 e mezza, a farmi dare l'autorizzazione su Firenze altrimenti la Lazio non avrebbe potuto disputare le competizioni europee".

"Parliamo di due contratti -spiega Lotito- il pagamento e' afferente al contratto vecchio, quello che termina il 30 giugno, e che io non discuto, poi abbiamo il contratto del primo luglio e io, voglio discutere il nuovo contratto. Il Coni ha detto che e' d'accordo a rivederlo non da questa stagione, ma solo a partire dalla stagione prossima, ma questo non e' possibile". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog