Cerca

Grecia: Berlusconi, noi Paese solido, situazione non paragonabile

Politica

Bruxelles, 24 giu. - (Adnkronos) - La situazione della Grecia "non e' nemmeno lontanamente paragonabile" a quella dell'Italia, che e' "un Paese solido". Ad escludere la possibilita' di un benche' minimo confronto con quanto sta accadendo ad Atene e' stato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. "Noi abbiamo una situazione fortunatamente diversa - ha rivendicato il premier in una conferenza stampa a Bruxelles - Ricordo puntigliosamente che se, come sia riusciti ad ottenere che sia in Europa, uniamo al debito pubblico ereditato dal passto la finanza privata, noi saliamo immediatamente al secondo posto come solidita' e benessere, subito dopo la Germania".

L'Italia, ha ribadito il presidente del Consiglio, ha "la fortuna di essere un Paese solido, con delle famiglie che non hanno consumato e investito sul futuro, ma che hanno consumato sul passato e sul presente e hanno saputo risparmiare, il che ha dato vita ad un sistema di banche solido". Ragione per cui, ha affermato, "non sono per niente preoccupato della decisione di Moody's di sottoporre a stress test le nostre banche, che sono fortemente capitalizzate".

Ricordato, infine, che l'85% delle famiglie italiane "hanno case di loro proprieta'" e che "abbiamo trovato un sistema di riforma delle pensioni che aumenta via via l'eta' media e che e' stato grandemente apprezzato in Europa", Berlusconi ha concluso sottolineando che "la nostra situazione e' assolutamente diversa rispetto a quella di altri Paesi". "La Grecia non ha un impianto industriale - ha osservato - e dipende in gran parte dal turismo. La situazione della Grecia non e' assolutamente e neanche lontanamente paragonabile alla situazione dell'Italia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog