Cerca

Firenze: mons. Betori, rischia di subire il ruolo di vetrina museale (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Per monsignor Betori ''abbiamo bisogno di identita' forti per affrontare i problemi che oggi ci angustiano. I nostri antenati, quando, abbracciando la fede cristiana - ha ricordato - vollero sostituire l'allora protettore della citta', il dio Marte, con il precursore del Signore Gesu', Giovanni Battista, scelsero colui che aveva richiamato le folle alla conversione per poter accogliere il Figlio di Dio che veniva, con un messaggio forte nelle esigenze etiche, ma anche umile nel porsi al servizio dell'unico Signore''.

Gli stessi antenati che ''non ebbero neanche timore a porre l'immagine del Battista sulla moneta che segno' le fortune economiche e sociali della citta', perche' la fortune non fossero mai disgiunte dai valori morali. Questo orizzonte, che unisce identita' e speranza vogliamo indicare alla Chiesa e alla citta' di oggi'', ha concluso l'arcivescovo di Firenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog