Cerca

Parma: Guardia di finanza, con operazione scoperto vorticoso giro di corruzione

Cronaca

Parma, 24 giu. - (Adnkronos) - Un giro vorticoso di interessi privati soddisfatti attingendo o meglio depauperando ingenti risorse pubbliche destinate ai servizi ed al benessere dei cittadini. Cosi' la Guardia di finanza di Parma descrive il giro d'affari illecito scoperto a Parma nell'ambito dell'operazione 'Green Money II' che ha portato all'arresto di 11 persone accusate di corruzione e peculato.

Tra loro ci sono anche 3 dirigenti del Comune di Parma, tra cui il comandante della polizia municipale, 6 imprenditori e un investigatore privato. L'indagine delle Fiamme Gialle era partita per verificare la correttezza degli appalti per la realizzazione di opere di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde pubblico della citta' e ha portato a scoprire una ragnatela di attivita' che hanno riguardato "importi di diverse migliaia di euro assegnate - secondo gli inquirenti - dietro pagamento di tangenti ad imprenditori locali compiacenti".

La Guardia di finanza parla di una "sorprendente propensione a delinquere dei dirigenti coinvolti che ha portato alla costituzione di societa' al solo fine di creare i soggetti economici in grado di contrarre accordi con la pubblica amministrazione". Secondo l'accusa su di questa societa' sarebbero stati convogliati i flussi di denaro pubblico "gestiti in ragione del proprio rilevante incarico". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog