Cerca

Palermo: torna 'Notti Palatine', musica e spettacoli a Palazzo dei Normanni

Cronaca

Palermo, 24 giu. - (Adnkronos) - Torna, dopo il successo degli anni passati, la manifestazione 'Notti Palatine', che apre le porte del Palazzo Reale di Palermo al chiaro di luna. Iniziativa culturale promossa dall'Assemblea regionale siciliana, in collaborazione con la Fondazione Federico II, Notti Palatine e' un invito a scoprire la ricchezza del complesso monumentale di Palazzo dei Normanni attraverso suggestive visite notturne, con concerti, spettacoli di danza e altri eventi culturali, che si svolgeranno nella Terrazza della Cavallerizza, aperta al pubblico per l'occasione.

Si parte domani sera alle 20.30 per il primo ingresso, a cui seguiranno altri due turni, alle 21.10 e alle 21.45. Gli ospiti entreranno dal Portone vice regio di piazza del Parlamento e si recheranno alla Cappella Palatina, dove potranno assistere ad una lectio magistralis curata da storici dell'arte e da esperti della storia del Palazzo reale e a uno spettacolo di cabaret di Sasa' Salvaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Shalymar

    20 Agosto 2011 - 01:01

    Considerazioni sincere riguardo la “Notte Palatina”. Dunque la cena a buffet è di qualità decisamente scarsa. Un tavolo allestito per tutti dove c’è stata la solita rissa per prendere un piatto di riso, farfallette e cous cous rigorosamente all’insalata e con pochissimo condimento. La guida è in gamba, si vede che conosce, ma essendo noi molti ed altri fuori, parlava troppo velocemente ed avendo la “s” di pezza non è stato sempre molto facile capire quello che diceva. Quando senti “tsitsa” anziché Zisa rimani alcuni istanti prima di comprenderlo, ripeto, bastava solo che parlasse un pò più lentamente. Altra delusione, pensavo di fare la cena sulla terrazza di Porta Nuova, ma è stata allestita esattamente sotto ed usare il termine “allestita” è molto generoso da parte mia. Insomma, la parte più bella del tour è stata la cappella palatina, ma a quel punto me la vado a rivedere di giorno e con più calma. Il vino è di qualità dubbia, il migliore in caso è lo Chardonnay. Punti positivi (per ragioni ovvie non cito la Cappella Palatina, gioiello unico al mondo): 1) l’iniziativa è ottima, ma deve continuare a crescere e migliorare nei suoi servizi 2) bello assolutamente l’intermezzo dell’altra mostra, interessante davvero. CONSIGLI: 1) Fate gruppi di persone più piccoli o non accettate troppe persone all’interno di uno stesso gruppo o create un gruppo in più, magari iniziate alle 19.30 2) migliorate assolutamente il servizio cathering ed allestite uno spazio più decente in modo da evitare l’assalto. 3) Il vino e la qualità dei cocktail da migliorare decisamente 4) Se trovate modo di allestire lo spazio sopra, nella terrazza di Porta Nuova sarebbe meraviglioso, ma ricordo che forse il percorso non è proprio facile o prevede un altro giro. C’era con me un ragazzo svedese, inutile dirvi cosa ne pensa lui della Cappella Palatina, ovviamente non ci sono parole per descrivere la sua bellezza… ma per il resto, è rimasto deluso. Spero di non essere stata troppo crudele. Ero gasatissima all’idea di questa serata, sarà forse per questo che ci sono rimasta tanto male?

    Report

    Rispondi

blog