Cerca

Roma: 258 denunce per raduno Pomezia, si indaga su business rave party (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Cio' che emerge dagli accertamenti e' l'ipotesi che dietro ai rave party ci sia un vero e proprio business.

Da quanto emerso, infatti, ai promotori dell'iniziativa, anch'essi tra i denunciati, sarebbe da ricondurre un vero e proprio circuito di noleggio delle dotazioni necessarie per l'allestimento dei raduni musicali, nonche' un sistema di ''reinvestimento'' anche dell'indotto ricavato dalla vendita abusiva di bevande alcoliche.

Non hanno nemmeno trascurato l'aspetto pubblicitario, come dimostrato da alcuni volantini pubblicitari recanti la scritta ''Save the rave'' e ''Rave party is not a crime'', rinvenuti anche in occasione di ulteriori raduni che sono stati intercettati dalle forze dell'ordine in altre province del nord Italia. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog