Cerca

Giornalista Aki: petizione contro stampa Pakistan per critiche a esercito

Esteri

Islamabad, 24 giu. - (Adnkronos/Aki) - ''La liberta' di stampa e di espressione non e' assoluta ed e' soggetta a restrizioni e a limitazioni, come prevede l'articolo 19 della Costituzione'' pakistana. E' quanto si legge nella petizione presentata oggi dall'ex procuratore generale Sardar Muhammad Ghazi alla Corte suprema del Pakistan e scritta ''in seguito al delitto raccapricciante e gratuito di Syed Saleem Shahzad'', il giornalista di AKI - ADNKRONOS INTERNATIONAL il cui corpo senza vita e' stato ritrovato il 31 maggio a 150 chilometri da Islamabad. Pochi giorni prima di essere stato rapito e ucciso, il reporter aveva scritto un articolo sui presunti rapporti tra al-Qaeda e la Marina Militare pakistana e aveva denunciato a Dawn e a Human Rights Watch di aver subito minacce di morte. Questo aveva fatto presupporre un ruolo dei servizi segreti pakistani nella sua uccisione. Ma l'esercito e le agenzie di intelligence sono responsabili della difesa geografica e ideologica del Paese, si legge nella petizione, e gli elementi della stampa e dei media elettronici mirano a ''destabilizzare il Pakistan'' criticando questi elementi. Nel mirino di Ghazi, gia' segretario dell'Associazione degli avvocati della Corte suprema, ci sono il direttore del giornale pakistano The Express Tribune e il giornalista Ejaz Haider per un editoriale intitolato ''Lettera aperta al generale Pasha'' pubblicato l'8 giugno. Ma anche la Segreteria dell'Autorita' per la regolamentazione dell'Informazione e dei Media del Pakistan, il cui ''codice di condotta'' deve essere fatto rispettare dalla Corte suprema stessa, come si legge nella petizione. Ghazi chiede inoltre il ritiro delle dichiarazioni pubblicate su The Express Tribune e della licenza per Geo Television Network, oltre che una penalita' in denaro per Ejaz Haider. A questi media viene infine chiesto di ''interrompere la propaganda contro le forze armate e l'agenzia di spionaggio''. La Corte suprema, conclude Ghazi, dovrebbe poi definire le linee guida per i mezzi di informazione affinche' siano protette queste istituzioni dalle ''critiche infondate''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog