Cerca

Caserta: nigeriana arrestata per induzione alla prostituzione

Cronaca

Caserta, 24 giu. - (Adnkronos) - Una donna di nazionalita' nigeriana di 27 anni e' stata arrestata a Santa Maria Capua Vetere (Caserta) dagli agenti delle squadre mobili di Caserta e Padova per avere favorito l'ingresso clandestino in Italia di cittadini extracomunitari, estorsione, induzione e sfruttamento della prostituzione. L'extracomunitaria ha ricevuto un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della locale procura.

Secondo l'accusa l'arrestata nell'ottobre del 2008 avrebbe organizzato e finanziato l'ingresso illegale in Italia di una connazionale all'epoca poco piu' che ventenne con la promessa di un lavoro. Ma, la giovane una volta giunta a Castelvolturno, per restituire le somme anticipate per il viaggio veniva indotta, sotto minaccia e violenze a prostituirsi. La vittima era costretta a consegnare i proventi della sua attivita' di meretricio per una somma di oltre 20mila euro. La giovane nigeriana due anni fa riusci' a fuggire da Castelvolturno trovando ospitalita' a Padova presso l'abitazione di una nigeriana conosciuta durante il viaggio verso l'Italia. A Padova la vittima sporse denuncia alla squadra mobile. Le indagini si sono poi sviluppate nel casertano.

Gli investigatori hanno scoperto che in Nigeria alcune persone reclutavano le donne che accompagnavano fino in Libia e da li' le imbarcavano alla volta dell'Italia dove una volta arrivate a Castelvolturno si sarebbero poi prostituite per saldare i propri debiti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog