Cerca

Omicidio Rea: Parolisi non risponde a pm, rabbia e delusione per la famiglia di Melania/Il punto (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Speravamo che Salvatore - ha detto ancora il fratello di Melania - con l'interrogatorio facesse chiarezza. I punti oscuri sono rimasti tali. Io e la mia famiglia aspettiamo che venga fatta giustizia e che si accerti la verita', tutta la verita'".

A spiegare le ragioni della decisione di Parolisi e' stato l'avvocato Walter Biscotti, che assiste il caporalmaggiore insieme al collega Nicodemo Gentile: "Salvatore - ha chiarito Biscotti - in questi ultimi due mesi ha risposto almeno a 40 ore di domande. Abbiamo ritenuto oggi di avvalerci di uno strumento tecnico, di non rispondere perche' si sarebbe trattato di raccontare quello che ha sempre detto fino ad ora. Quando avremo elementi meno fluidi sul capo di incolpazione saremo noi stessi a chiedere un nuovo interrogatorio".

E in effetti dovrebbero essere almeno due gli elementi 'nuovi' che hanno portato i magistrati di Ascoli Piceno a decidere l'iscrizione di Parolisi nel registro degli indagati: il ritrovamento del telefonino buttato via dal marito di Melania e recuperato a oltre un mese dal delitto vicino a un campo sportivo di Villa Pigna, frazione di Folignano, e alcune intercettazioni ancora non conosciute. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog