Cerca

Milano: fratello e sorella uccisi, confessa l'ex fidanzato/Adnkronos

Cronaca

Milano, 24 giu. - (Adnkronos) - Riccardo Bianchi ha confessato il duplice omicidio di Ilaria e Gianluca Palummieri, fratello e sorella rispettivamente di 21 e 20 anni. Il ragazzo, dopo un lungo interrogatorio in Questura a Milano ha riferito al pm Cecilia Vassena di aver prima accoltellato Gianluca, poi di aver immobilizzato, violentato e soffocato l'ex fidanzata. "Li ho uccisi io e ho fatto tutto da solo", cosi' il 21enne incensurato si e' addossato ogni responsabilita' e ricostruito quanto accaduto in 36 ore di follia. Un racconto "in parte lacunoso, in altre parti fumoso, insomma non definitivo", spiega il capo della Squadra Mobile, Alessandro Giuliano.

Prima ha ucciso l'amico di lunga data, poi ha violentato e soffocato l'ex fidanzata Ilaria, cameriera in un pub del centro, con cui aveva una relazione fatta di alti e bassi. Durante l'interrogatoro Riccardo (non Roberto come precedentemente scritto, ndr) ha raccontato di essere uscito mercoledi' sera con Gianluca e di aver trascorso insieme la serata in zona Navigli.

"Entrambi abbiamo bevuto molto" ha spiegato, poi il racconto si fa piu' lacunoso. L'omicidio sarebbe avvenuto in strada a Cesano Boscone, nell'incrocio tra via Cristoforo Colombo e via Roma. Sul luogo sono state trovate alcune tracce di sangue ora all'analisi degli uomini della questura di Milano. Sono 20 le coltellate che Riccardo ha inferto al suo amico, tutte tra andate a segno tra l'addome e il torace. "Non so perche' l'ho ucciso, non so dove ho trovato il coltello, ne' dove l'ho buttato" ha confessato al pm di turno. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog