Cerca

Usa, New York approva i matrimoni omosessuali. Festa della comunità gay

Esteri

Washington, 25 giu. (Adnkronos/Dpa) - Lo Stato di New York ha approvato una legge che autorizza matrimoni fra persone dello stesso sesso. Il passaggio della legge era apparso incerto fino all'ultimo al Senato locale, ma a dettare la svolta sono stati quattro repubblicani che si sono aggiunti ai democratici, permettendo l'approvazione del matrimonio omosessuale con 33 voti favorevoli e 29 contrari.

"Non posso negare ad una persona, un essere umano, un contribuente, un lavoratore, gente del mio distretto e di questo Stato, gli stessi diritti che spettano a me e mia moglie" ha detto il repubblicano Mark Grisanti, spiegando le ragioni del suo voto. Il governatore di New York Andrew Cuomo, fortemente impegnato nel passaggio della legge, ha firmato nella notte il provvedimento, che entrerà in vigore fra 30 giorni.

New York diventa così il più grande stato dell'Unione dove viene permesso il matrimonio fra persone dello stesso sesso, dopo che simili provvediementi sono stati adottati da Vermont, Connecticut, Iowa, Massachusetts, New Hampshire e Washington, la capitale federale.

La chiesa cattolica di New York ha subito espresso la sua opposizione alla nuova legge. "Abbiamo sempre trattato i nostri fratelli e sorelle omosessuali con rispetto, dignità e amore. Ma vogliamo anche affermare con forza che il matrimonio è quello che unisce un uomo e una donna", si legge in una dichiarazione pubblicata nella notte sul sito web della Conferenza cattolica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog