Cerca

Bpm: Ponzellini, la banca e' solida, da Bankitalia la solita tuba (2)

Finanza

(Adnkronos) - Ponzellini ha sottolineato la forte penalizzazione in borsa delle societa' quotate e delle banche in particolare. ''Il mercato dei titoli quotati e' sulle soglie del ridicolo, le societa' valgono una porzione attorno al 10-20 % dei loro asset''. Il presidente di Bpm ha spiegato che la controllata Banca di Legnano ''e' stata valutata 1,2 miliardi di euro e ha circa 120 sportelli'', mentre Bpm vale in borsa ''da 750 a 900 milioni. Questo non e' pensabile''. Non e' giusto, ha continuato, ''essere penalizzati perche' in Grecia hanno sbagliato i meccanismi delle pensioni o perche' in Spagna sono troppo sull'immobiliare. Noi non c'entriamo. Le stupidaggini non ce le siamo fatte mancare, ma paghiamo un prezzo che non e' il nostro. Non possiamo valere la meta' della nostra controllata o il 10% del nostro valore''.

In ogni caso il modello cooperativo, ha continuato Ponzellini, ''rende la nostra banca un pochino piu' forte. Perche' anche di fronte a queste umiliazioni e abbattimenti di valore rimane il voto dei nostri soci. La nostra banca non puo' essere conquistata, se non con il consenso amplissimo dei soci''.

Sui rilievi ispettivi di Bankitalia, Ponzellini ha spiegato che sul portafoglio crediti ''abbiamo dimostrato che i rischi non c'erano e che sono inesistenti, i clienti che loro indicavano come pericolosi pagavano regolarmente e continueranno a pagare''. Invece i rilievi ''importanti'' di via Nazionale sono stati quelli sul sistema informatico. Ma ''entro la fine dell'anno -ha concluso- siamo in grado di mettere il sistema informatico a livello''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog