Cerca

Usa: comunita' gay in festa a New York per legge su matrimoni

Esteri

New york, 25 giu. - (Adnkronos) - Una folla di centinaia di persone ha salutato questa notte a New York il passaggio della legge che autorizza i matrimoni fra persone dello stesso sesso in questo Stato americano. Abbracci, grida di entusiasmo, danze e brindisi sono durati fino a tardi nelle strade e nei locali gay del West village. Oltre mille persone si sono accalcate davanti allo storico Stonewall Inn, il bar dove la notte fra il 27 e il 28 giugno 1969 una irruzione della polizia scateno' violenti scontri fra agenti e avventori. Quella data viene considerata l'inizio dell'attuale movimento di liberazione Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e viene ricordata nei gay pride di tutto il mondo.

Le notizie sull'andamento del voto al Senato dello Stato di New York sono state seguite in diretta sui televisori accesi dei bar gay della zona. Molte le coppie omosessuali che hanno atteso insieme questo momento. Fortemente voluta dal governatore dello stato di New York, il democratico Andrew Cuomo, la nuova legge e' stata accolta con favore anche dal sindaco della Grande Mela, l'indipendente Michael Bloomberg, che l'ha definita"uno storico trionfo per la parita' e la liberta'". E la festa non potra' che proseguire domani, quando si svolgera' l'annuale gay pride di New York. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog