Cerca

Toscana: Regione in prima linea per occupazione femminile (3)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Per il complesso di queste misure la Regione ha stanziato per il 2011 circa 8 milioni di euro - spiega l'assessore Simoncini - per fronteggiare quella che, ancora, si prospetta come un'emergenza. Anche se registriamo i primi segnali di fuoruscita dalla crisi infatti, tutto fa pensare che almeno per quest'anno, non ci saranno ricadute positive sull'occupazione e quindi nemmeno per l'occupazione femminile''.

Il Patto regionale per l'occupazione femminile, sottoscritto da parti sociali e istituzioni toscane, e' stato lanciato per la prima volta per il biennio 2008-2009 ed e' stato riformulato adeguandolo alle nuove emergenze nel 2010. Alle risorse gia' previste per il biennio 2008-2009 - circa 6 milioni di contributi regionali cui si sommano i contributi di enti locali e privati - la Regione ha aggiunto ulteriori risorse per circa 2 milioni e 700 mila euro. Ma il lavoro femminile e' debole anche dal punto di vista qualitativo, le donne sono piu' precarie degli uomini e, quando lavorano, hanno in media qualifiche e stipendi inferiori. Per questo la Regione agisce anche sulla formazione e qualificazione delle donne, per migliorarne la capacita' di competere sul mercato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog