Cerca

Lavoro: Schifani, affrontare con assoluta priorita' problema precariato

Politica

Roma, 25 giu. - (Adnkronos) - "Il Parlamento deve affrontare il problema e lo deve fare con assoluta priorita'". Nel suo discorso a Lecce, Renato Schifani ha puntato il dito contro la piaga del precariato. "Il precariato e' un problema grave, sociale e politico che necessita di soluzioni. In Italia i precari sono un esercito, quasi 4 milioni, secondo il rapporto Ggia di Mestre, e il 50% e' concentrato nelle regioni del Sud, con un aumento negli ultimi due anni del 4%", ha sottolineato il presidente del Senato.

"Precari della Pubblica amministrazione, precari nelle scuole, interinali, lsu, co.co.pro. Tutte categorie di lavoratori che a fine mese possono contare su retribuzioni molto basse e certamente inadeguate. In percentuale sono nella maggior parte giovani. E' compito di chi amministra l'Italia dare certezze ai nostri giovani -ha detto ancora Schifani-. Se da un lato dobbiamo condannare ogni forma di protesta che non sia pacifica e corretta, e' anche giunto il momento di affrontare in modo organico e definitivo la questione del precariato diffuso che crea una intollerabile difficolta' di vita".

Secondo Schifani, "il precariato non assicura un futuro stabile a chi vuole potere formare una famiglia, perche' non garantisce la serenita' di scelte economiche a lungo termine". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • domenicoattanasii

    25 Giugno 2011 - 21:09

    Solo il conforto di una frase di Benjamin Franklin: "Whatever is begun in anger ends in shame" (Tutto ciò che è iniziato in rabbia finisce nella vergogna). Che io sopravviva o no a questa storia più grande di me... sarà di vitale importanza per la mia famiglia, ma lo sarà ancora di più per chi non dovrà vergognarsi di pormi un saluto. Signor Presidente della Regione Abruzzo, non ceda... di molto! http://www.scribd.com/doc/58644934/Understand-the-difference

    Report

    Rispondi

blog