Cerca

Roma: violento' connazionale, bengalese arrestato dai carabinieri (2)

Cronaca

(Adnkronos) - La vittima e il marito condividevano l'appartamento con l'arrestato e la moglie da circa 6 mesi, pagando loro una cifra per il subaffitto. Approfittando dell'assenza in casa della sua compagna e del marito della ragazza, il 33enne tento' un primo approccio offrendo alla ragazza di non farle pagare l'affitto, chiedendo in cambio un rapporto sessuale.

Al rifiuto della donna, l'aguzzino comincio' a picchiarla brutalmente prendendola a calci e pugni, trascinandola in una stanza dove aveva gia', con premeditazione, collocato una telecamera perche' riprendesse il rapporto. A quel punto la violento' sotto la minaccia di un coltello.

Dopo l'accaduto, la ragazza ebbe la forza di avvisare il marito, che si trovava al lavoro, il quale diede l'allarme ai Carabinieri che lo arrestarono. A seguito del processo di primo grado, e' stata emessa la condanna a quasi 1 anno e mezzo di reclusione che dovra' scontare presso il carcere di Regina Coeli, dove i Carabinieri lo hanno condotto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog