Cerca

Pd: Bindi, manifesto festa Roma maldestro, si poteva evitare

Politica

Roma, 25 giu. - (Adnkronos) - "Nell'anno in cui le donne sono state protagoniste di una ribellione sull'uso strumentale del corpo e dell'immagine della donna, e hanno soffiato con la testa e il cuore il vento del cambiamento, si poteva evitare di fare una manipolazione un po' maldestra di un manifesto piu' famoso". Lo ha detto Rosy Bindi, nel suo intervento alla Conferenza delle donne democratiche, parlando del manifesto della Festa democratica di Roma.

"Non ci scandalizzano due belle gambe, e se siamo contente di aver regalato lo slogan lo siamo un po' meno perche' non e' stata rispettata l'integrita' della nostra persona", ha aggiunto la presidente dell'Assemblea del Pd invitando a "non efatizzare oltre e a non dare importanza a questa vicenda. Riflettiamo piuttosto, piu' in generale sulla nostra comunicazione che richiedera' una presenza un po' piu' forte delle donne, perche' chi fa questo mestiere faccia meno fatica ad uscire da certi stereotipi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog