Cerca

Pd: Bindi, per avere rappresentanza donne siano piu' esigenti e forti

Politica

Roma, 25 giu. - (Adnkronos) - "Dobbiamo affrontare in modo netto il problema della rappresentanza e del rapporto con il potere. E' su questo terreno dobbiamo alzare la testa, diventare creative, esigenti e forti". Lo ha detto Rosy Bindi, nel suo intervento alla seconda Conferenza delle donne democratiche in corso a Roma.

"Le donne sono state un motore determinante del cambiamento, che ha preso il via con le manifestazioni del 13 febbraio e ha portato allo straordinario risultato delle amministrative e del referendum -ha detto la presidente dell'Assemblea del Pd-. Quel risultato ci dice che il Paese e' vivo, che sa reagire e sa indignarsi. Si sono affermate nuove istanze e nuovi movimenti della societa' che noi dobbiamo ascoltare e interpretare. Noi siamo state presenti nelle piazze e il Pd ha dimostrato di essere una parte importante di questo movimento di riscossa della societa' civile, capace di stare in questo percorso senza prevaricare ma con la funzione propria della politica che e' quella di interpretare e guidare il cambiamento".

Bindi ha proseguito: "Siamo in una fase politica delicata e complicata e ci preocccupa il forte scollamento e la distanza tra un governo, che poggia su una maggioranza solo tecnica e numerica, e l'orientamento maggioritario del Paese. L'Italia vive un momento molto difficile di crisi economica e sociale, che investe il mondo del lavoro e le famiglie, in cui le donne pagano piu'' di altri". Adesso, ha aggiunto, "si prepara il confronto politico sul progetto per il futuro dell'Italia e il Pd e' pronto con le sue proposte, frutto del grande lavoro di ebaborazione svolto dalla nostra Asseblea nazionale. Le donne democratiche saranno protagoniste di questa fase con la propria iniziativa politica sui temi del welfare e del lavoro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog