Cerca

Carabinieri: arcivescovo Torino, in 150 anni simbolo di eroismo

Cronaca

Torino, 25 giu. - (Adnkronos) - ''In tanti modi e forme diverse, in mezzo a pericoli e difficolta', ma sempre con grande abnegazione e sacrificio, i carabinieri in questi 150 anni dell'unita' d'Italia, hanno scritto pagine fondamentali di eroismo, di dedizione al proprio dovere e giuramento di generosita' nel rapportarsi con la gente e di fedelta' alla missione che hanno ricevuto di assicurare serenita' e sicurezza sul territorio in cui operano''. Lo ha detto questa mattina, durante la Santa Messa in occasione del XXI Raduno dei Carabinieri a Torino, l'arcivescovo della citta', monsignor Cesare Nosiglia.

In una Basilica di Maria Ausiliatrice gremita di Fiamme d'argento e delle loro famiglie, monsignor Nosiglia ha ringraziato la 'benemerita' ''motto che riassume in modo semplice - ha detto l'arcivescovo - quanto sia grande l'amore e la riconoscenza della nostra nazione verso i carabinieri''. Presenti alla funzione il generale Libero Lo Sardo, presidente dell'Associazione nazionale Carabinieri, il Comandante della Legione Carabinieri Piemonte e Valle d'Aosta, Generale Vincenzo Giuliani e il Comandante Provinciale Carabinieri di Torino, Colonnello Antonio de Vita. Durante la manche essa sono stati portati i tradizionali ''doni all'altare'', omaggio dell'Associazione: oltre al pane e al vino, anche una ''bustina'', tradizionale copricapo delle Fiamme d'Argento. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog