Cerca

Batterio killer: 7 casi sospetti a Bordeaux, germogli sotto accusa

Esteri

Parigi, 25 giu. (Adnkronos) - E' di nuovo allarme e.coli in Francia, dopo che sette casi sospetti sono stati ricoverati a Bordeaux. Primi test hanno individuato in due dei pazienti un'infezione dovuta allo stesso batterio riscontrato in Germania, dove sono morte 42 persone (piu' una in Svezia) e oltre 850 si sono ammalate gravemente su 3.373 contagiati. Cosi' come in Germania, scrive Le Figaro, e' sotto accusa il consumo di germogli.

I sette ricoverati hanno tutti partecipato l'otto giugno ad una festa di fine anno scolastico in un centro ricreativo per bambini nella cittadina di Begles, assieme a centinaia di persone. Sei di loro hanno mangiato dei germogli di semi di mostarda, fieno greco e rucola che decoravano i piatti. I semi erano stati comprati da una ditta britannica, Thompson & Morgan, ma sono stati fatti germogliare dal centro per l'infanzia. Il segretario di stato francese per i Consumi, Fre'de'ric Lefebvre, ha sottolineato che non e' stato provato in maniera definitiva il legame fra i semi e l'infezione, ma ha ordinato di sospendere la commercializzazione di questo prodotto. In Germania l'origine dell'infezione e' stata individuata in germogli venduti da un produttore della Bassa Sassonia. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog