Cerca

Egitto: Sawiris accusato di insulti all'Islam, sul suo sito vignette offensive

Esteri

Il Cairo, 25 giu. - (Adnkronos/Aki) - Naguib Sawiris, leader del Partito degli Egiziani liberi, e' stato accusato da alcuni esponenti del sindacato degli avvocati di 'insulti all'Islam'. Lo riferisce il quotidiano Youm7, che rivela di un esposto dell'avvocato Mamdouh Ismail e di altri 14 esponenti del sindacato contro l'ex magnate egiziano della telefonia al Procuratore generale del Cairo Abdel Majid. Le accuse a Sawiris riguardano alcune caricature di uomini barbuti con la galabyia (lunga tunica tradizionale) e donne velate apparsi sul sito Internet del politico. Secondo il quotidiano egiziano, le accuse a Sawiris sono di ''voler prendere in giro la religione islamica minacciando la pace sociale''.

Sawiris, ex presidente di Telecom Orascom, aveva lasciato la sua azienda per entrare in politica lo scorso maggio. Sawiris ha fondato un partito di ispirazione liberale, sostenendo i diritti dei copti egiziani ad avere una rappresentanza politica e ha partecipato alle manifestazioni di piazza di fine maggio del 'Secondo venerdi' della collera'. Nei giorni scorsi Sawiris si era espresso a favore di un 'piano Marshal' per fare uscire le economie del Nord Africa dalla crisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog