Cerca

San Raffaele: Tomassini (Pdl), no a soluzioni che impoveriscono ricerca

Cronaca

Milano, 25 giu. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Per il San Raffaele di Milano "auspico una soluzione che salvaguardi la peculiarita' del San Raffaele che e' un Istituto scientifico universitario fortemente orientato alla ricerca, sullo stile delle fondazioni Usa. Vedo meno bene soluzioni che impoveriscano questo aspetto, facendo rientrare questa realta' nel circuito dell'ospedale ordinario". E' questa la visione del presidente della della XII Commissione Igiene e sanita' del Senato, Antonio Tomassini, sul futuro dell'Irccs di via Olgettina, in corsa contro il tempo per mettere sotto controllo una difficile situazione finanziaria (deve fare i conti con debiti per quasi un miliardo di euro).

Il senatore del Pdl si dice a favore di "qualunque metodo che permetta di salvaguardare questo patrimonio, il suo corpo spirituale, la tradizione di cui tutti gli italiani fruiscono, come dimostrano le lunghe liste d'attesa. L'Irccs merita di essere rimesso in gioco con la dignita' che gli e' dovuta". Tomassini e' inoltre "assolutamente convinto che l'ingresso dei privati in questo settore sia fondamentale. Gia' al San Raffaele questo avviene per parti molto importanti di questa realta'", spiega all'Adnkronos Salute.

Ma sull'ipotesi di un eventuale intervento di salvataggio guidato da Giuseppe Rotelli, patron del gruppo ospedaliero San Donato, esprime qualche perplessita': "Stimo Rotelli e mi sento molto vicino a lui per convinzioni e obiettivi. Non sono preoccupato per un suo ipotetico coinvolgimento, perche' gestisce bene le sue cliniche, ne' mi spaventano profili critici legati alla concorrenza e alle norme antitrust, perche' gia' adesso questo imprenditore e' a capo di uno dei gruppi europei piu' importanti, e in Italia ci sono ben altri gruppi rilevanti, come il Gruppo Villa Maria o Tosinvest. Il punto per me e' un altro: le inclinazioni che un suo intervento potrebbe dare all'attivita' del San Raffaele, che ha un certo modo di fare ospedale e ricerca. Non so se un gruppo che eroga sanita' in senso piu' tradizionale possa essere la strada giusta". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog