Cerca

Siena: al via primo festival nazionale dedicato all'archeologia (3)

Cultura

(Adnkronos) - ArcheoFest, inoltre, fornira' l'occasione per presentare i restauri di Villa Simoneschi, un edificio di pregio costruito all'inizio del secolo XIX (1830 circa) dai Pacchiarotti, importante famiglia di latifondisti chiancianesi che vollero creare, nell'area di Porta Rivellini (oggi la principale porta di accesso al centro storico), il cuore della loro azienda agricola. Immersa in un bel giardino cintato da un alto muro, Villa Simoneschi e' circondata da altri edifici come la cappella di famiglia, una piccola chiesa neoclassica gia' restaurata, le ex-scuderie, l'ex-limonaia, e un piccolissimo e caratteristico edificio, detto ''casina del giardiniere''.

Dopo essere stata acquistata dall'Amministrazione comunale di Chianciano Terme con l'ex granaio - adibito da diversi anni a sede del Museo Civico Archeologico - e dopo il restauro ha ospitato per alcuni anni la Biblioteca comunale, sono stati completati gli interventi di consolidamento e di ristrutturazione complessiva dell'antica dimora che ne permettera' un nuovo utilizzo ricollegandola, come un tempo, alle sue antiche pertinenze: il granaio, con le sottostanti cantine, come si e' detto, oggi sede del prestigioso Museo Civico Archeologico e l'annesso Centro Provinciale di Restauro, recentemente costruito per volonta' dall'Amministrazione comunale e dalla Fondazione Musei Senesi, proprio sotto al museo. Villa Simoneschi diventera' la sede operativa di ArcheoFest e del nuovo polo archeologico grazie al sostegno della Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog