Cerca

Tav: Ferrero (Prc), Val di Susa e' bene comune no a repressione

Cronaca

Roma, 25 giu. (Adnkronos) - "Il Ministro Maroni ha detto che nei prossimi giorni usera' la forza per far partire i lavori della Tav in Val di Susa. Questo non e' un problema solo degli abitanti della Valle perche' loro stanno difendendo un principio generale: il diritto di un territorio a non essere sacrificato alla logica del profitto e delle mazzette. La Val di Susa e' un bene comune come lo e' l'acqua, l'aria, l'istruzione, la salute, la cultura e il lavoro". E' quanto afferma Paolo Ferrero, di Rifondazione Comunista/Sinistra Europea.

"Il rischio - continua in una nota Ferrero - e' che la 'Libera Repubblica della Maddalena' venga spazzata via con una repressione pari a quella che abbiamo visto e subito a Genova dieci anni fa. Sappiamo tutti che e' cosi' e nessuno potra' dire: 'io non lo sapevo'. Qualche giorno fa abbiamo vinto un referendum, adesso si tratta mettere in pratica il referendum. Gli abitanti della Val di Susa non possono essere lasciati soli, per questo motivo - conclude - invito le cariche istituzionali, i giornalisti, intellettuali, sportivi e i religiosi a passare una notte a Chiomonte per documentare, fotografare e raccontare cosa sappiamo avverra' in Val di Susa e non vogliamo avvenga nell'ombra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog