Cerca

Trasporti: Pdl Sardegna, Pd critica l'inattaccabile arrampicandosi su specchi

Economia

Cagliari, 25 giu. - (Adnkronos) - ''Nel disperato tentativo di criticare cio' che appare oggettivamente inattaccabile, vale a dire la decisione della Regione di attivare collegamenti marittimi a prezzo concorrenziale tra la Sardegna e il Continente per il tramite della compagnia di navigazione regionale Saremar, Silvio Lai e Mario Bruno si esibiscono in una spettacolare arrampicata sugli specchi che ha l'unico vero scopo di cercare di risollevare le sorti del Pd, che appare in affanno dopo la recente tornata elettorale amministrativa''. E' la replica del capogruppo del Pdl in Consiglio regionale della Sardegna, Mario Diana, alle affermazioni del segretario regionale del Pd, Silvio Lai, e del capogruppo dei democratici, Mario Bruno, in cui si critica l'operazione messa in campo dalla Giunta regionale per contrastare il caro-traghetti.

''Al di la' di quanto affermano Lai e Bruno - spiega Diana -, l'esperimento voluto dalla giunta Cappellacci sta gia' dando prova di poter raggiungere gli obiettivi prefissati, vale a dire chiudere il bilancio in pareggio e determinare una sensibile diminuzione nei prezzi dei biglietti a tutto vantaggio dei passeggeri, siano essi residenti o turisti. Appare, pertanto, a dir poco pretestuoso il tentativo di attaccare l'iniziativa, che ha carattere sperimentale e non emergenziale e che, come ha gia' annunciato il presidente Cappellacci, ha gia' dimostrato di poter essere confermata anche nei mesi invernali''.

''Con l'operazione Saremar - prosegue Diana -, la Regione sta agendo in concreto per ottemperare alle proprie competenze in materia di continuita' territoriale marittima, garantendo prezzi calmierati e continuita' del servizio, che sara' assicurata dalla Saremar anche nel caso in cui le compagnie private dovessero decidere di disimpegnarsi dalle rotte da e per l'Isola". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog