Cerca

Milano: fratelli uccisi, rabbia degli amici, killer deve marcire in carcere

Cronaca

Milano, 25 giu. (Adnkronos) - La rabbia degli amici di Ilaria e Gianluca, uccisi da Riccardo Bianchi, esplode su Facebook. Sulla pagina pubblica della 21enne, immobilizzata, violentata e soffocata dall'ex fidanzato, c'e' chi invoca la pena di morte contro il giovane killer. "...deve morire li' dentro...Deve essere torturato e ripeto deve morire li' dentro" scrive Luca. "Dovrebbero lasciarlo in mano al papa'..gente del genere deve essere fatta fuori fargli provare cosa e' la paura", e' il messaggio di Mauro.

"Tortura tortura tortura" e' un altro dei post che campeggia tra i commenti. "Anche noi vogliamo vederti morire.. vederti morire in Tv.. con tanto di telespettatori.. prima con torture cinesi .. e poi con la sedia elettrica!", e' la frase scritta da Giada. "Adesso il povero Riccardo Bianchi e' sorvegliato a vista. Hanno paura che faccia un gesto inconsulto contro se stesso. Dovremmo trovare il modo di aiutarlo a fare invece quel che e' piu' giusto", scrive Antonio.

E ancora: "Lo devono dare in mano ai carcerati sapranno loro trovare la giusta punizione nn merita di vivere deve pagare dolorosamente". E aggiunge Paola: "solo la galera e' troppo facile. Deve morire soffrendo lentamente cosi' forse capira' il male che ha fatto ad una famiglia". Tanti i messaggi di chi ipotizza che Riccardo possa contare su sconti di pena in caso di condanna. "Purtroppo la giustizia italiana e' iper-garantista, trovano un sacco di cavilli, magari gli daranno l'infermita' mentale, e poi sconti di pena, patteggiamenti, etc. etc. Invece in questo caso devono dargli l'ergastolo, senza 'se' e senza 'ma'" e' l'auspicio di Maria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog