Cerca

Caso Orlandi: Imposimato, la sua sparizione poteva essere evitata

Cronaca

Roma, 25 giu. (Adnkronos) - "La sparizione di Emanuela Orlandi poteva essere evitata": e' quanto sostiene su 'Gente', nel numero in edicola da lunedi' prossimo, l'ex giudice Ferdinando Imposimato, presidente onorario della Corte di Cassazione, che si e' sempre occupato della giovane figlia di funzionari del Vaticano, scomparsa il 22 giugno 1983. "Non vennero adottate le necessarie precauzioni da parte di chi aveva il dovere di salvaguardare la sicurezza dei cittadini vaticani come lei", afferma.

Ricorda Imposimato: "Gia' un anno prima che l'allora ragazza 15enne finisse nel nulla, nell'ambiente della Santa Sede circolava la voce di un possibile sequestro di familiari dei dipendenti pontifici. Alcuni, avvertendo la minaccia del pedinamento dei propri figli, avevano fatto cambiare loro abitudini e addirittura residenza. Ma nulla fu fatto per avvertire la famiglia Orlandi del pericolo incombente".

Aggiunge l'ex pm: "Quando la famiglia Orlandi mi incarico' della rappresentanza legale, mi misi a rovistare con pazienza fra la marea degli atti giudiziari e trovai un rapporto dei carabinieri che rivelava una caccia ai figli dei funzionari vaticani gia' nei mesi precedenti all'attentato a Giovanni Paolo II". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog