Cerca

Bpm: su deleghe voto soci fanno muro a Bankitalia, maxiaumento da 1,2 mld/Adnkronos (3)

Finanza

(Adnkronos) - L'aumento di capitale da 1,2 miliardi di euro, pari a circa il doppio dell'attuale capitalizzazione in borsa di Bpm, e' stato invece approvato quasi all'unanimita': tre i voti contrari. Una misura sollecitata da Via Nazionale e che, nonostante l'impatto diluitivo che avra' sull'utile per azione, ha incontrato il favore degli azionisti. ''I soldi dell'aumento di capitale - ha avvertito Ponzellini - sono la nostra garanzia di fronte agli sconquassi che il mercato dara' al sistema''. E per l'operazione di ricapitalizzazione, programmata per settembre, e' stato finalizzato il consorzio di garanzia.

Il direttore generale di Bpm, Enzo Chiesa, ha spiegato che ''sono arrivate le ultime lettere'' dalle banche che faranno parte del consorzio e, a parte la capofila Mediobanca e Banca Akros, ''sono tutte internazionali. Non mi risulta che ci siano banche italiane''. In caso di inoptato, ha continuato Chiesa, "i diritti verranno suddivisi pro-quota fra circa una decina di banche. Con Mediobanca e Akros, sia nella fase della trattazione dei diritti sia in quella successiva, avremo visibilita' di dove i grandi blocchi di azioni dovessero finire". I francesi del Credit Mutuel, socio storico di Bpm con una quota attorno al 5%, ''hanno una percentuale che e' poco piu' alta di tutti i diritti che portano e garantiscono la propria quota piu' un pezzetto non grande'', ha aggiunto il manager.

In ogni caso per Ponzellini la Popolare di Milano "dal punto di vista economico e' solida", anche se e' "particolarmente colpita dalla borsa. C'e' qualcuno che ci vuole male e che ci picchia sulla testa". In piu' e' sempre nel mirino della Banca d'Italia, che, con le ultime osservazioni, ''ha continuato la solita 'tuba', perche' di questi tempi ci tengono a fare bella figura". Sul portafoglio crediti, in particolare, ''abbiamo dimostrato che i rischi non c'erano e che sono inesistenti'', mentre sui rilievi sul sistema informatico ''entro la fine dell'anno siamo in grado di metterlo a livello''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog