Cerca

Rifiuti: Procura Napoli apre 3 inchieste

Cronaca

Napoli, 25 giu. (Adnkronos) - Tre inchieste sono state aperte dalla Procura di Napoli sulla questione dell'emergenza rifiuti. Vi stanno lavorando, coordinati dal procuratore Giovandomenico Lepore, tre procuratori aggiunti, Aldo De Chiara, Francesco Greco e Giovanni Melillo che dirigono tre diverse sezioni della Procura napoletana e 4 sostituti.

L'ultimo fascicolo aperto e' quello sulla epidemia colposa per la quale ci sarebbero gia' 4 o 5 indagati, i cui nomi sono coperti dal piu' assoluto riserbo. L'indagine e' coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Greco, responsabile della sezione pubblica amministrazione e condotta dal pm Francesco Curcio.

Un'altra indagine riguarda i roghi che a decine vengono accesi ogni giorno un po' a tutte le ore. Questa indagine e' coordinata dal procuratore aggiunto Giovanni Melillo, coordinatore della sezione sicurezza urbana ed e' condotta dal pm Raffaello Falcone. Secondo le ipotesi formulate dalla Procura non e' escluso che dietro ai roghi o parte di essi e ai raid che avvengono sia in periferia che in centro con lancio di sacchetti al centro delle carreggiate vi sia un'unica regia. La terza inchiesta e' quella della sezione ambiente, coordinata dal procuratore aggiunto Aldo De Chiara ed e' condotta dai pm Maurizio De Marco e Federico Bisceglia. La sezione ambiente sta indagando sulla questione degli impianti utilizzati per i rifiuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog