Cerca

Trentino: tremila addetti e un fatturato di 400 mln l'anno per il porfido

Economia

Trento, 25 giu. - (Adnkronos) - Una delle produzioni piu' tradizionali del Trentino e' quella del porfido, una pietra naturale che si caratterizza per le variazioni differenti di colore, che dipendono dal tipo di ferro presente. Si tratta di materiale estratto da un centinaio di cave, dalle quali, secondo quanto si legge nell'ultimo rapporto sul settore si ricavano circa 1.600 migliaia di tonnellate di porfido, oltre 3 milioni di tonnellate di inerti, oltre a quantita' molto minori di calcare, marmo, argilla, granito.

A lavorare questi materiali sono circa 500 aziende, in gran parte a struttura artigianale, nelle quali operano compleissivamente quasi 3 mila addetti, dei quali il 25-30 % e' costituito da lavoratori stranieri. Il fatturato del settore viene valutato in circa 400 milioni di euro, che per circa il 40 % viene assicurato da forniture effettuate all'estero.

I principali mercati verso i quali si esporta sono quelli tradizionali resi tali dalla vicinanza, come Germania, Austria, Svizzera, Francia,e i Paesi dell'Est europeo; il porfido trentino finisce un po' in ogni parte del mondo, dalla Cina, all'Australia, agli Stati Uniti d'America; piu' recentemente i produttori trentini hanno effettuato forniture di prestigio anche nei Paesi del Golfo Persico, in particolare nel Dubai.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog