Cerca

Cagliari: aggredita e picchiata sull'autobus 30enne senegalese

Cronaca

Cagliari, 26 giu. - (Adnkronos) - Ancora un episodio di razzismo nella spiaggia dei Centomila, il Poetto di Cagliari. Dopo l'aggressione di 70 avventori di una discoteca, l''Alta marea' giovedi' notte a quattro senegalesi, che hanno trovato riparo in uno stanzino insieme al padrone del locale, venerdi' e' stata la volta su un autobus per una donna, sempre senegalese, 30enne madre di una bimba di pochi mesi, venditrice ambulante.

Insulti e frasi ingiuriose, invito al sesso poi una gomitata in pieno viso che ha fatto stramazzare la donna al suolo. La donna e' riuscita a chiamare il marito al telefono, ma i quattro aggressori hanno forzato le portiere del'autobus e sono scappati mentre e' arrivato l'uomo e la pattuglia della radiomobile dei carabinieri.

E mentre il marito ha accompagnato la donna al pronto soccorso, due di loro sono stati identificati e la donna ha sporto querela. Sembra siano balordi di Quartu Sant'Elena. Pochi giorni fa Mauro Contini, sindaco della terza citta' della Sardegna, Quartu Sant'Elena, aveva condannato senza appello l'aggressione ai quattro senegalesi: ''Non siamo una comunita' razzista e violenta'', aveva detto, ma i fatti si sono ripetuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog